Il counseling professionale è un’attività il cui obiettivo è il miglioramento della qualità di vita del cliente, sostenendo i suoi punti di forza e le sue capacità di autodeterminazione.

Il counseling offre uno spazio di ascolto e di riflessione, nel quale esplorare difficoltà relative a processi evolutivi, fasi di transizione e stati di crisi e rinforzare capacità di scelta o di cambiamento.

In ambito giuridico approccia l’elaborazione dei conflitti e si propone come sostegno nell’iter processuale, nella relazione avvocato-cliente e, più in generale, in area forense.

Il counseling opera anche nell’ambito del benessere personale e relazionale, ove richiesto o proposto dal cliente, attraverso il counseling familiare, genitoriale, di coppia, significativo per le adozioni e gli affidamenti, per la vita affettiva e sessuale, per l’elaborazione dei conflitti, ovvero attraverso il life-coaching, etc.

Infedeltà coniugale: è sempre causa di addebito della separazione?

Come noto, l’intollerabilità della convivenza ed il grave pregiudizio all’educazione della prole, costituiscono presupposto imprescindibile per la richiesta di separazione dei coniugi, valutando poi il giudice altresì a quale dei coniugi sia addebitabile la separazione in considerazione del suo comportamento contrario ai doveri che derivano dal matrimonio. Uno dei classici casi di addebito della separazione […]