Tratta di violazioni e inosservanze di obblighi e doveri nell’ambito dell’attività medico-sanitaria, quale fonte di conseguenze per il professionista sul piano penale, consistenti nel porre in atto una condotta attiva o omissiva, prevista dalla legge come reato. La qualificazione della responsabilità penale del medico/sanitario risulta ancora oggi in continuo divenire, tenuto conto non solo delle novità dell’agire apportate dal progresso scientifico e anche per l’evoluzione conseguente del pensiero etico, ma anche per i cambiamenti e le novità delle strutture organizzative della Sanità.

Nessun risultato

Spiacente, nessun articolo corrisponde ai tuoi criteri